best

Posted On 18 ottobre 2013 By In Cose, News, Parole And 2863 Views

De blasphemia

«La bestemmia è la via più sicura per andare all’inferno»
(Padre Pio)

«Se credi non devi bestemmiare proprio perché credi
e se non credi non ha senso che tu bestemmi.
Dunque, perché bestemmi?»

«Pe’ datte fastidio»
(Anonimo)

 

La bestemmia è da sempre considerata la principale offesa a Dio e ai credenti. Bestemmiare, nel sentire comune, significa mancare di rispetto sia alla divinità oggetto della bestemmia che a chiunque abbia scelto di venerarla. E per questo i bestemmiatori sono a lungo stati perseguitati:

Chi bestemmia il nome del Signore dovrà essere messo a morte: tutta la comunità lo dovrà lapidare” (Levitico, 24,16)

Eppure tutte le religioni nascono da una bestemmia. L’uomo preistorico, bestia paurosa capitata in un mondo pericoloso, si trova in balia della feroce potenza degli elementi naturali: intemperie, predatori, cataclismi, stronzi. Di fronte a queste ignote e terrificanti potenze, in grado in ogni momento di decidere della vita e della morte di intere comunità, l’uomo preistorico si scopre presto leccaculo.

[Continua su Diecimila.me]

Comments are closed.

Loading Google+ Comments ...