Posted On 5 giugno 2015 By In Blog And 2422 Views

Il regno dei cieli

Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli.
Beati quelli che riescono a inserire una chiavetta USB a primo colpo.
Beati i miti, perché erediteranno la terra.
Poveri in spirito e miti, perciò, prenderanno rispettivamente cielo e terra.
Beati gli afflitti, perché saranno consolati. Dopo due consolazioni però vale come concupiscenza e si ritorna al via.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati. Ma uno per volta. Ci sono milioni di casi di bambini morti di fame. Non conosco un solo bambino che sia morto di fame-nel-mondo.
Resta ancora da assegnare l’acqua degli oceani.
Beati i giapponesi perché spenderanno una cazzata per prendersi una sbornia.
Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia. Più saranno misericordiosi e più troveranno misericordia. Misericordiosi-misericordia, misericordiosi-misericordia, per sempre. Come in Seven, quando il ciccione esplode in una montagna di merda.
Beati quelli che come obiettivo hanno “Conquistare ventiquattro territori”.
Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio. Che magari non sembra, ma è una cosa utile.
Resta sempre da assegnare l’acqua degli oceani.
Beati gli evasori fiscali pedofili perché nessuno starà lì a guardare il pelo nell’uovo.
Beati i perseguitati a causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli. I perseguitati a causa della giustizia dovranno però dividere il regno dei cieli con i poveri in spirito. A meno che non preferiscano giocarsela in un turno preliminare con gare di andata e ritorno. La vincente tra perseguitati della giustizia e poveri in spirito incontrerà i miti in uno scontro cielo-terra che si preannuncia eccezionale.
Beati i fuori sede calabresi perché erediteranno i portici di Bologna.
Beati i Papi della Chiesa, presenti e futuri, perché dopo Ratzinger sembrerà simpatica anche la piorrea.
Beati quelli che si ricordano di mettere fuori l’umido il mercoledì.
Beati gli omosessuali perché, se Dio ci capisce, di essi sarà il regno dei culi.
Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Non per rovinarvi la sorpresa, ma è molto probabile che a questo punto c’entri l’acqua degli oceani.
Beati gli anziani e i derelitti, ma quelli di adesso, perché, con questa crisi, tra qualche anno gli anziani saranno costretti a guardare i cantieri nei libri di storia.
Beati i peccatori, i fornicatori, gli assassini, i ladri e i pezzi di merda tutti, perché il Regno dei Cieli è il posto low cost più caro che abbia mai visto, dopo il Salento.

Comments are closed.

Loading Google+ Comments ...