Posted On 17 dicembre 2015 By In Blog And 2319 Views

La mano moscia

Ma uno che quando dà la mano ha la mano moscia, lo sa di avere la mano moscia? Si rende conto di porgere una mano molliccia e inerme come un filetto di platessa in umido e, consapevolmente, decide di abbandonarla nella mano tesa come uno scroto vuoto? O forse pensa che siano gli altri ad essere volgari bruti stritolatori di mani? La sindrome della mano moscia non sarà mica dovuta ad una scarsa comunicazione tra cervello e filetto di platessa? E in questo caso, perché la comunità scientifica non si attiva per far fronte a un problema che sta diventando progressivamente allarme sociale? E se invece la manomoscite fosse una sotterranea forma di ribellione alla dittatura delle mani prensili? E se finissero per vincere loro? Chi terrà in mano le cose? Chi stringerà patti? Chi sosterrà con mano ferma e sicura gli aspiranti suicidi pendenti dai cornicioni?

Forse non lo sapete, ma all’inferno c’è un intero girone per quelli che danno la mano moscia, ed è fatto completamente di albume.

Comments are closed.

Loading Google+ Comments ...